martedì 29 gennaio 2013

Coppa Italia: Lazio-Juventus 2-1 Le pagelle

La Lazio è la prima finalista della Coppa Italia, si è qualificata vincendo in casa la gara di ritorno contro la Juventus per 2-1 grazie ad una rete di Gonzalez al minuto 53 e Floccari al minuto 93, in gol anche la Juventus  con Vidal al 91esimo.
La Lazio in finale incontrerà l'Inter o la Roma che si affronteranno nella semifinale di ritorno del 17 Aprile, all'andata il match è terminato 2-1 per i giallorossi.


Analisi prima del match

La stagione calcistica 2012/2013 entra nel vivo e nel suggestivo teatro di uno Stadio Olimpico colmo di entusiasmo e di passione di sessantamila spettatori, emetterà il primo verdetto, scegliendo chi tra Lazio e Juventus avrà diritto di disputare la finalissima di Coppa Italia nel medesimo palcoscenico.
In stagione le due rivali si sono affrontate due volte, sempre allo Juventus Stadium, in campionato fu uno 0-0 con i capitolini arroccati in difesa, in Coppa Italia un 1-1 leggermente diverso, con un primo tempo equilibrato e con una ripresa dove i bianconeri avrebbero probabilmente meritato un qualcosa in più del pareggio, ma va dato merito ai biancocelesti di non aver mai mollato anche nelle fasi della partita più delicate, affidandosi ad un gruppo unito e coeso e ad un portiere Marchetti che a Torino in questa stagione ha disputato due delle più belle partite della carriera, confermando i grandi progressi delle ultime stagioni.

Nell'andata al gol di Peluso, contestato per una spinta da parte del tecnico Petkovic, aveva risposto Mauri con un guizzo su azione di calcio d'angolo, gol che concede alla Lazio di poter aspettare le mosse dei bianconeri, anche se a questi livelli è sempre bene evitare di fare calcoli e di giocarsi tutte le proprie mosse.

Nella Lazio recupera Klose, dubbi sullo schieramento tattico, le opzioni sono due: una difesa a tre o una difesa a quattro, al calcio d'inizio capiremo quali saranno state le scelte tattiche di Petkovic. Nella Juventus dovrebbe recuperare Pirlo, a ridosso del match capiremo se Conte intenderà gettarlo nella mischia dall'inizio o valutare a partita in corso. In campionato i capitolini hanno rimediato una sorprendente sconfitta interna per 0-1 contro il Chievo sul proprio campo, mentre i bianconeri hanno ottenuto un polemico 1-1 interno contro il Genoa.

Lazio

Marchetti 7, Biava 6,5, Dias 6,5, Ciani 6,5, Radu 5,5, Konko 6, Ledesma 6,5, Gonazalez 7 (86' Cana s.v.), Hernanes 6,5 (60' Lulic 6), Mauri 6, Klose 5,5 (70' Floccari 7)

Allenatore Petkovic 7

La Lazio si è difesa con ordine, in avanti non si è mai resa pericolosa. I biancocelesti hanno reclamato un rigore per un atterramento di Isla ai danni di Klose.
In avvio di secondo tempo, Gonzales con un colpo di testa porta in vantaggio la Lazio sfruttando al meglio un perfetto invito di Ledesma. Gonzalez festeggia il gol sventolando la maglia di Scaloni che in questi giorni è passato all'Atalanta. Hernanes in uno scontro di gioco con Marrone subisce un colpo in testa ed è costretto ad uscire dal campo. La Lazio si copre con molta attenzione e contiene senza grossi rischi i confusi attacchi bianconeri.

Al minuto 91 una sfortunata deviazione di Biava permette a Vidal di pareggiare anticipando un colpevole Radu, sarebbero supplementari.
La Lazio reagisce e sugli sviluppi di un calcio d'angolo Floccari di testa segna e regala la qualificazione alla finale.
Infine Marchetti compie un vero miracolo su Giovinco, risultando ancora una volta determinante. Qualificazione meritata, grazie ad una caparbietà e determinazione.


Juventus

Storari 6, Barzagli 6, Bonucci 6, Peluso 5, Isla 5, Vidal 6,5, Marrone 5,5 (70' Marchisio 5), Padoin 5,5 ( 68' Pirlo 6), Giaccherini 5,5 ( 75' Quagliarella 5,5), Vucinic 6, Giovinco 6

Allenatore Conte 5

La Juventus sa di dover recuperare e cerca di mettere subito pressione agli avversari. Al minuto 8 i bianconeri reclamano un calcio di rigore per un atterramento di Marchetti ai danni di Vucinc. I bianconeri non riescono a creare occasioni da gol, si rendono pericolosi solamente nei minuti di recupero del primo tempo, prima con Vucinic con un diagonale centrale poi con Giovinco, che dopo aver dribblato Ciani conclude debolmente.
Il gol di Gonzales complica la vita ai bianconeri, molte responsabilità sono da addebitare a Peluso. La Juventus nella prima mezz'ora della ripresa non riesce a creare pericoli alla retroguardia biancoceleste, poche idee e confuse.
Al minuto91 Vidal riesce a trovare il pareggio, ma viene vanificato tutto dal gol di Floccari. Al minuto 94 prima Marchetti blocca un tiro di Giovinco e sulla ribattuta Marchisio calcia incredibilmente fuori a porta vuota.

Arriva l'eliminazione probabilmente dovuta a delle incertezze difensive e ad una scarsa qualità di gioco dimostrata nella partita di ritorno.

Nessun commento:

Posta un commento