giovedì 31 maggio 2012

Euro 2012 Gruppo B




Sabato 9 giugno 2012
Gruppo B
ORe 18.00: Olanda – Danimarca
Stadio: Metalist Stadion, Kharkiv (UKR)
Gruppo B
Ore 19.45: Germania – Portogallo
Stadio: Ukrayina Stadion, Lviv (UKR)


Mercoledì 13 giugno 2012
Gruppo B
Ore 18.00 Danimarca – Portogallo
Stadio: Ukrayina Stadion, Lviv (UKR)
Gruppo B
Ore 20.45: Olanda – Germania
Stadio: Metalist Stadion, Kharkiv (UKR)


Domenica 17 giugno 2012
Gruppo B
Ore 20.45: Portogallo – Olanda
Stadio: Metalist Stadion, Kharkiv (UKR)
Gruppo B
Ore 20.45: Danimarca – Germania
Stadio: Ukrayina Stadion, Lviv (UKR)


Danimarca


Portieri
Thomas Sorensen (Stoke City/ANG), Stephan Andersen (Evian-TG/FRA), Anders Lindegaard (MU/ANG)
Difensori

Lars Jacobsen (FC Copenhague/DAN), Simon Busk Poulsen (AZ Alkmaar/HOL), Daniel Wass (Evian-TG/FRA), Simon Kjaer (AS Rome/ITA), Daniel Agger (Liverpool/ANG), Jores Okore et Andreas Bjelland (FC Nordsjaelland).
Centrocampisti
Michael Silberbauer (Young Boys Berne/SUI), William Kvist (VfB Stuttgard/ALL), Christian Poulsen (Evian-TG/FRA), Niki Zimling (Bruges/BEL), Jakob Poulsen (FC Midtjylland), Lasse Schöne (NEC Nimègue/HOL), Christian D. Eriksen (AFC Ajax/HOL), Thomas Kahlenberg (Evian-TG/FRA)
Attaccanti

Dennis Rommedahl et Michael Krohn-Dehli (Brondby IF), Nicklas Bendtner (Sunderland/ANG), Tobias P. Mikkelsen (FC Nordsjaelland), Nicklas Pedersen (FC Groningen/HOL)
La Danimarca è considerata la cenerentola del Gruppo B e salvo clamorose sorprese non dovrebbe riuscire a raggiungere i quarti di finale. La difesa ha giocatori giovani ma con esperienza internazionale, ma spesso altalenanti nelle loro prestazioni. La stella della squadra è il fortissimo centrocampista dell'Ajax, Eriksen inseguito dalle principali squadre di club europee.
Probabile formazione
Sorensen
Wass, Kjaer, Agger, S. Poulsen
Krohn Dehli, Zimling, C. Poulsen, Eriksen, Rommendhal
Bendtner

GERMANIA

Convocati

Portieri: Manuel Neuer (Bayern Monaco), Tim Wiese (Werder Brema), Ron-Robert Zieler (Hannover 96).
Difensori: Philipp Lahm (Bayern Monaco), Benedikt Höwedes (Schalke 04), Per Mertesacker (Arsenal), Mats Hummels (Borussia Dortmund), Jérôme Boateng (Bayern Monaco), Holger Badstuber (Bayern Monaco), Marcel Schmelzer (Borussia Dortmund).
Centrocampisti: Bastian Schweinsteiger (Bayern Monaco), Sami Khedira (Real Madrid), Lars Bender (Borussia Dortmund), İlkay Gündoğan (Borussia Dortmund), Toni Kroos (Bayern Monaco), Toni Kroos (Bayern Monaco), Thomas Müller (Bayern Monaco), Mesut Özil (Real Madrid), Marco Reus (Borussia Mönchengladbach), André Schürrle (Bayer Leverkusen), Mario Götze (Borussia Dortmund).
Attaccanti: Miroslav Klose (Lazio), Lukas Podolski (Colonia), Mario Gómez (Bayern Monaco).
La Germania è una delle favorite per la vittoria finale dell'Europeo, finalista nel 2008 e semifinalista mondiale del 2010 è la squadra che ha dimostrato di sviluppare un gioco gradevole di attacco e di ripartenze micidiali grazie al suo splendido 4-2-3-1
La squadra è un mix di talenti giovani ed esperti, di campioni affermati e di ragazzi in fase di crescita esponenziale, non ha praticamente punti deboli, se si eccettua una difesa lievemente lenta nei difenosri centrali, ma per cuore, corsa, tecnica la squadra di Loew è al top.
Azzardare una formazione titolare della Germania è molto difficile in quanto la possibilità di scelta per il tecnico è molto ampia, in attacco dura lotta per una maglia tra Gomez e Klose, sulla linea dei tre trequartisti anche Muller e Schurle avranno la loro chance, senza contare il nuovo potenziale campione del calcio tedesco Mario Gotze stellina del Borussia Dortmund.
Probabile formazione
Neuer
Lahm, Mertesacker, Hummels, Schmelzer
Khedira, Schweinstiger
Ozil, Kroos, Podolski
Gomez
Portogallo
 I convocati
 
Portieri: Beto (Cluj); Eduardo (Benfica); Rui Patricio (Sporting Lisbona).
Difensori: Joao Pereira (Sporting Lisbona), Fabio Coentrao e Pepe (Real Madrid), Bruno Alves (Zenit San Pietroburgo); Rolando (Porto); Ricardo Costa (Valencia); Miguel Lopes (Braga).
Centrocampisti: Raul Meireles (Chelsea); Miguel Veloso (Genoa); Joao Moutinho (Porto); Ruben Micael (Real Saragozza); Custodio e Hugo Viana (Braga); Ricardo Quaresma (Besiktas).
Attaccanti: Hugo Almeida (Besiktas); Nani (Manchester United); Cristiano Ronaldo (Real Madrid); Varela (Porto), Helder Postiga (Real Saragozza), Nelson Oliveira (Benfica).

Il Portogallo è capitato nel girone di ferro, con Olanda finalista mondiale 2010, e Germania, ma cercherà ugualmente di riuscire a ribaltare i pronostici grazie al suo gioco ricco di tecnica e fraseggi e ai numerosi ottimi giocatori che fanno parte della rosa luisitana, il tutto unito al suo immenso fuoriclasse Cristiano Ronalco che dovrà rafforzare con prestazioni convincenti la sua autorevolissima candidatura al raggiungimento del suo primo pallone d'oro.

Probabile formazione
Rui Patricio
Bruno Alves, Pepe, Rolando, Fabio Coentrao
Raul Meirelles, Veloso, Moutinho
Ronaldo, Almeida, Nani

Olanda

Portieri: Tim Krul (Newcastle), Maarten Stekelenburg (Roma), Michel Vorm (Swansea City)
Difensori: Khalid Boulahrouz (Stoccarda), Wilfred Bouma (PSV Eindhoven), John Heitinga (Everton), Joris Mathijsen (Malaga), Ron Vlaar (Feyenoord), Gregory van der Wiel (Ajax), Jetro Willems (PSV Eindhoven)
Centrocampisti: Mark van Bommel (Milan), Nigel de Jong (Manchester City), Stijn Schaars (Sporting Lisbona), Wesley Sneijder (Inter), Kevin Strootman (PSV Eindhoven), Rafael van der Vaart (Tottenham)
Attaccanti: Ibrahim Afellay (Barcelona), Klaas-Jan Huntelaar (Schalke 04), Luuk de Jong (Twente), Dirk Kuyt (Liverpool), Luciano Narsingh (Heerenveen), Robin van Persie (Arsenal), Arjen Robben (Bayern Monaco)

L'Olanda è insieme alla Germania e alla Spagna la favorita per la conquista dell'Europeo, forte di un gioco ben consolidato, di un centrocampo forte e muscolare ma anche svelto e tecnico al tempo stesso si presenta al via della rassegna ben consapevole di essere capitata in un girone di ferro. Le stelle di Robben, Snejder e di un Van Perise finalmente su livelli stellari porteranno gli orange ad affrontare ogni incontro con i favori del pronostico.

Probaile formazione
Stekelenburg
Heitinga, Bouma, Mathjsen, Vlaar
De Jongh, Van Bommel
Robben, Snejder, Van Persie
Huntelaar

mercoledì 30 maggio 2012

Europei 2012 Gruppo A Convocati e partite




Calendario Gruppo A

Venerdì 8 giugno 2012
Gruppo A
Ore 18.00: Polonia – Grecia
Stadio: National Stadium Warsaw, Varsavia (POL)
Gruppo A
Ore 20.45: Russia – Repubblica Ceca
Stadio: Municipal Stadium, Wroclaw (POL)

Martedì 12 giugno 2012
Gruppo A
ORe 18.00 Grecia – Repubblica Ceca
Stadio: Municipal Stadium, Wroclaw (POL)
Gruppo A
Ore 20.45: Polonia – Russia
Stadio: National Stadium Warsaw, Varsavia (POL)

Sabato 16 giugno 2012
Gruppo A
Ore 20.45: Grecia – Russia
Stadio: National Stadium Warsaw, Varsavia (POL)
Gruppo A
Ore 20.45: Repubblica Ceca- Polonia
Stadio: Municipal Stadium, Wroclaw (POL)



Convocati Repubblica Ceca

Portieri

Cech (Chelsea), Drobny (Hambourg), Lastuvka (Dnepropetrovsk)

Difensori

Rajtoral (Viktoria Pilsen), Sivok (Besiktas), Selassie (Slovan Liberec), Hubnik (Hertha Berlin), Kadlec (Leverkusen), Suchy (Spartak Moscou), Limbersky (Viktoria Pilsen)


Centrocampisti
Jiracek (Wolfsburg), Rosicky (Arsenal), Hubschman (Chakhtior Donetsk), Kolar (Viktoria Pilsen), Plasil (Bordeaux), Rezek (Famagouste), Pilar (Viktoria Pilsen), Petrzela (Viktoria Pilsen), Darida (Viktoria Pilsen)


Attaccanti

Baros (Galatasaray), Lafata (FK Jablonec), Necid (CSKA Moscou), Pekhart (Nuremberg).


La Repubblica Ceca finalista nel 1996 è senza stelle di livello assoluto se si fa eccezione per il talentuoso centrocampista dell'Arsenal Rosicky ma è una squadra molto attenta difensivamente e sempre ben equilibrata che si compatterà con orgoglio e grinta davanti al suo estremo baluardo Cech il fortissimo portiere del Chelsea

Probabile formazione
Cech
Sivok, Limbersky, Hubnik, Kadlec
Plasil,.Hubschman, Rosicki, Pudil
Baros, Necid







Convocati Polonia


Portieri: 

Wojciech Szczesny (Arsenal), Przemyslaw Tyton (PSV Eindhoven), Grzegorz Sandomierski (Jagiellonia Bialystok) Difensori: Lukasz Piszczek (Borussia Dortmund), Marcin Wasilewski (Anderlecht), Jakub Wawrzyniak (Legia Varsavia), Marcin Kaminski (Lech Poznan), Grzegorz Wojtkowiak (Lech Poznan), Sebastian Boenisch (Werder Brema), Damien Perquis (Sochaux).
 

Centrocampisti:

Eugen Polanski (Mainz), Dariusz Dudka (Auxerre), Adam Matuszczyk (Fortuna Duesseldorf), Adrian Mierzejewski (Trabzonspor), Jakub Blaszczykowski (Borussia Dortmund), Ludovic Obraniak (Bordeaux), Maciej Rybus (Terek Grozny), Kamil Grosicki (Sivasspor), Rafal Murawski (Lech Poznan), Rafal Wolski (Legia Varsavia) . 

Attaccanti: Robert Lewandowski (Borussia Dortmund), Artur Sobiech (Hannover), Pawel Brozek (Celtic Glasgow).

La Polonia padrona di casa cercherà di arrivare ai quarti di finale in questo europeo affidandosi alla stella della squadra il centravanti Lewandoski titolare e uomo chiave del Borussia Dortmund che da due anni sta dominando la bundesliga tedesca. Al supporto dello straordinario bomber polacco, forte fisicamente e bravo con i piedi ci saranno due suoi compagni di squadra Balszcykowski e il fortissimo terzino destro Piszczek.
Probabile formazione titolare

Szcesny
Piszczek, Wasilewski, Boenisch, Perquis
Murawski, Polanski, Blaszczykowski, Obraniak, Rybus
Lewandowski






Convocati Russia




Portieri:

Igor Akinfeyev (Cska Mosca), Vyacheslav Malafeyev (Zenit San Pietroburgo), Anton Shinin (Dinamo Mosca).

Difensori:

Alexander Anyukov (Zenit San-Pietroburgo), Alexei Berezutsky (Cska Mosca), Sergei Ignashevich (Cska Mosca), Kirill Nababkin (Cska Mosca), Vladimir Granat (Dinamo Moscou), Yury Zhirkov (Anzhi Makhachkala), Dmitry Kombarov (Spartak Mosca), Roman Sharonov (Rubin Kazan).

Centrocampisti:

Igor Denisov (Zenit San Pietroburgo), Roman Shirokov (Zenit San Pietroburgo), Konstantin Zyryanov (Zenit San Pietroburgo), Denis Glushakov (Lokomotiv Mosca), Igor Semshov (Dinamo Mosca), Alan Dzagoyev (Cska Moscou), Marat Izmailov (Sporting Lisbona). 

Attaccanti:

Andrei Arshavin (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kerzhakov (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kokorin (Dinamo Moscou), Roman Pavlyuchenko (Lokomotiv Mosca), Pavel Pogrebnyak (Fulham).

La Russia allenata da mister Advocat e semifinalista nell'ultima edizione affronta la manifestazione di Polonia e Ucraina con grandi ambizioni. La stella è Arshavin che dopo un grande Euro 2008 ed ottime prestazioni nell'Arsenal si è laureato campione di Russia con lo Zenit di mister Spalletti.
Probabile formazione


Akinfeyev
Anyukov, Berezutsky, Ignasevich, Zhirkov
Denisov,  Shirokov, Zyianov, Dzagoev, 
Arshavin, Pavlyuchenko







Convocati Grecia

Portieri

Kostas Chalkias (Paok), Michalis Sifakis (Aris), Alexandros Tzorvas (Palermo)
Difensori

Vassilis Torossidis (Olympiacos), José Holebas (Olympiacos), Giorgos Tzavellas (Monaco), Stelios Malezas (Paok), Kyriakos Papadopoulos (Schalke 04), Sokratis Papastathopoulos (Werder Brema), Avraam Papadopoulos (Olympiacos)

Centrocampisti

Kostas Katsouranis (Panathinaikos), Giannis Fetfatzidis (Olympiacos), Sotiris Ninis (Panathinaikos), Kostas Fortounis (Kaiserslautern), Giorgos Karagounis (Panathinaikos), Giannis Maniatis (Olympiacos), Giorgos Fotakis (Paok), Grigoris Makos (Atene)

Attaccanti

Dimitris Salpingidis (Paok), Nikos Liberopoulos (Atene), Kostas Mitroglou (Atromitos), Giorgos Samaras (Celtic), Fanis Gekas (Samsunspor)


La Grecia campione a sorpresa nel 2004 si presenta al via dell'Europeo 2012 come outsider e cercherà come obiettivo di qualificarsi ai quarti di finale, grazie all'apporto di Samaras, della sua giovane stella Ninis insieme ad una compagine piuttosto esperta.

Probabile formazione
Tsorvas
Torosidis, K. Papadopoulos, Papastathopoulos, Holebas
Ninis, Katsouranis, Karagounis
Salpingidis, Gekas, Samaras

domenica 27 maggio 2012

Euro 2012 Convocati della Spagna




Il mister Del Bosque ha nominato i 23 convocati per Euro 2012 spiccano le assenze di Soldado e Adrian, ai quali è stato preferito Negredo.

Portieri

Casillas (Real Madrid), De Gea (Manchester United), Reina (Liverpool)

Difensori

Arbeloa (Real Madrid), Sergio Ramos (Real Madrid), Juanfran (Atletico Madrid), Albiol (Real Madrid), Jordi Alba (Valencia), Piquè (Barcellona), Javi Martinez (Athletic Bilbao)

Centrocampisti

Busquets (Barcellona), Xavi (Barcellona), Iniesta (Barcellona), Fabregas (Barcellona), Xabi Alonso (Real Madrid), Cazorla (Malaga), Silva (Manchester City), Mata (Chelsea), Jesus Navas (Siviglia)

Attaccanti

Pedro (Barcellona), Llorente (Athletic Bilbao), Torres (Chelsea), Negredo (Siviglia)

Euro 2012 Convocati Polonia





Ecco i 23 convocati definitivi per l'Europeo da parte dei padroni di casa della Polonia:


Portieri: 
 
Wojciech Szczesny (Arsenal), Przemyslaw Tyton (PSV Eindhoven), Grzegorz Sandomierski (Jagiellonia Bialystok) Difensori: Lukasz Piszczek (Borussia Dortmund), Marcin Wasilewski (Anderlecht), Jakub Wawrzyniak (Legia Varsavia), Marcin Kaminski (Lech Poznan), Grzegorz Wojtkowiak (Lech Poznan), Sebastian Boenisch (Werder Brema), Damien Perquis (Sochaux).
 
 
Centrocampisti: Eugen Polanski (Mainz), Dariusz Dudka (Auxerre), Adam Matuszczyk (Fortuna Duesseldorf), Adrian Mierzejewski (Trabzonspor), Jakub Blaszczykowski (Borussia Dortmund), Ludovic Obraniak (Bordeaux), Maciej Rybus (Terek Grozny), Kamil Grosicki (Sivasspor), Rafal Murawski (Lech Poznan), Rafal Wolski (Legia Varsavia) . 
 
Attaccanti: Robert Lewandowski (Borussia Dortmund), Artur Sobiech (Hannover), Pawel Brozek (Celtic Glasgow).

sabato 26 maggio 2012

Euro 2012 I convocati dell'Olanda





Ecco i 23 convocati dal mister Van Marwijk

Portieri

Maarten Stekelenburg (AS Roma), Michel Vorm (Swansea City), Tim Krul (Newcastle United)

Difensori

Kahlid Boulahrouz (VfB Stuttgart), Wilfred Bouma (PSV), John Heitinga (Everton), Joris Mathijsen (Malaga), Ron Vlaar (Feyenoord), Gregory van der Wiel (Ajax), Jetro Willems (PSV)

Centrocampisti

Ibrahim Afellay (Barcelona), Mark van Bommel (AC Milan), Nigel de Jong (Manchester City), Stijn Schaars(Sporting), Wesley Sneijder (Inter), Kevin Strootman (PSV), Rafael van der Vaart (Tottenham Hotspur)

Attaccanti

Luciano Narsingh (sc Heerenveen), Klaas Jan Huntelaar (Schalke 04), Luuk de Jong (FC Twente), Robin van Persie (Arsenal), Dirk Kuijt (Liverpool), Arjen Robben (Bayern München)

Euro 2012 I convocati della Russia


Ecco i 23 convocati dalla Russia per gli Europei di Polonia e Ucraina 2012 del  mister olandese Advocaat.

 
Portieri: Igor Akinfeyev (Cska Mosca), Vyacheslav Malafeyev (Zenit San Pietroburgo), Anton Shinin (Dinamo Mosca).

Difensori: Alexander Anyukov (Zenit San-Pietroburgo), Alexei Berezutsky (Cska Mosca), Sergei Ignashevich (Cska Mosca), Kirill Nababkin (Cska Mosca), Vladimir Granat (Dinamo Moscou), Yury Zhirkov (Anzhi Makhachkala), Dmitry Kombarov (Spartak Mosca), Roman Sharonov (Rubin Kazan).

Centrocampisti: Igor Denisov (Zenit San Pietroburgo), Roman Shirokov (Zenit San Pietroburgo), Konstantin Zyryanov (Zenit San Pietroburgo), Denis Glushakov (Lokomotiv Mosca), Igor Semshov (Dinamo Mosca), Alan Dzagoyev (Cska Moscou), Marat Izmailov (Sporting/Portogallo). 

Attaccanti: Andrei Arshavin (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kerzhakov (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kokorin (Dinamo Moscou), Roman Pavlyuchenko (Lokomotiv Mosca), Pavel Pogrebnyak (Fulham/Inghilterra).

venerdì 25 maggio 2012

Copa del Rey 2012 Vince il Barcellona !!!

Il Barcellona si aggiudica la Copa del Rey 2012 disputando un incontro eccezionale per qualità, tecnica ed intensità dando il giusto saluto al tecnico Guardiola alla sua ultima partita sulla panchina blaugrana.
Dopo i fischi di entrambe le tifoserie all'inno di Spagna, i catalani partono fortissimo e già al terzo trovano la rete del vantaggio con Pedro. Il Barcellona continua ad attaccare e a dominare la partita e su un perfetto assist di Iniesta l'argentino Messi raddoppia al ventesimo. 

Il dominio continua e arriva il terzo gol sempre con Pedro che con uno splendido tiro da fuori area su assist di Xavi non dà scampo ai baschi è il 3-0 al ventiquattresimo minuto. Il primo tempo si chiude con un rigore richiesto dall'Athletic e con una bella parata di Pinto.
Sugli spalti del Vicente Calderon c'è il tutto esaurito ed entrambe le tifoserie offrono un bellissimo colpo d'occhio.
Gli spagnoli in campo sembrano in forma e questo lascia ben sperare i tifosi della roja nell'avvicinarsi dell'Europeo di Polonia e Ucraina.

Nel secondo tempo l'Athletic prova a far gioco ma oggi il Barcellona è sui suoi migliori standard e sfiora in diverse occasioni il quarto gol. Al 76esimo Artenetxe sbaglia un comodo appoggio di testa che avrebbe potuto riaprire la partita spedendo il tiro a lato da posizione favorevolissima.
La partita finisce con il 3-0 per il Barcellona e si chiude con l'ennesimo trionfo l'era di Guardiola, il futuro ora è coach Villanova, ma con questo impianto di gioco e questi giocatori sicuramente il Barcellona rimarrà nell'elite del calcio mondiale.

Finale Copa del Rey

Si disputa questa sera alle ore 22 la finale della Copa del Rey allo stadio Vicente Calderon di Madrid, una sfida che si preannuncia sentitissima e combattuta tra il Barcellona e l'Athletic Bilbao.
Il Barcellona dopo la delusione della semifinale di Champions che ha scaturito l'eliminazione contro il Chelsea e dopo il secondo posto in campionato cercherà di conquistare l'ultimo titolo dell'era Guardiola.
L'Athletic Bilbao nell'ultima partita del suo mister Bielsa cercherà di alzare la coppa riscattando la bruciante sconfitta in finale di Europa League contro i connazionali dell'Atletico Madrid.
La finale si disputa a Madrid nello stadio dell'Atletico e c'è rischio per l'ordine pubblico per le forti spinte indipendendiste basche e catalane.

Probabili formazioni

Barcellona 4-3-3

Pinto, Montoya, Piquè, Mascherano, Adriano, Iniesta, Busquets, Xavi, Pedro, Messi, Sanchez

Athletic Bilbao 4-3-3

Iraizoz, Iraola, J. Martinez, Amorebieta, Aurtenetxe, Ander, Iturraspe, Marcos, Munain, Llorente, Susaeta

Nel video la finale 2009 al Mestalla di Valencia tra le due squadre

http://www.youtube.com/watch?v=WfoBO9PumPc&feature=fvwrel



Euro 2012 Convocati Danimarca





Portieri

Thomas Sorensen (Stoke City/ANG), Stephan Andersen (Evian-TG/FRA), Anders Lindegaard (MU/ANG)

Difensori

Lars Jacobsen (FC Copenhague/DAN), Simon Busk Poulsen (AZ Alkmaar/HOL), Daniel Wass (Evian-TG/FRA), Simon Kjaer (AS Rome/ITA), Daniel Agger (Liverpool/ANG), Jores Okore et Andreas Bjelland (FC Nordsjaelland).

Centrocampisti

Michael Silberbauer (Young Boys Berne/SUI), William Kvist (VfB Stuttgard/ALL), Christian Poulsen (Evian-TG/FRA), Niki Zimling (Bruges/BEL), Jakob Poulsen (FC Midtjylland), Lasse Schöne (NEC Nimègue/HOL), Christian D. Eriksen (AFC Ajax/HOL), Thomas Kahlenberg (Evian-TG/FRA)

Attaccanti

Dennis Rommedahl et Michael Krohn-Dehli (Brondby IF), Nicklas Bendtner (Sunderland/ANG), Tobias P. Mikkelsen (FC Nordsjaelland), Nicklas Pedersen (FC Groningen/HOL)




mercoledì 23 maggio 2012

Coppa Libertadores 2012


La Copa Libertadores è giunta ai quarti di finale, tra oggi e domani sono previsti i match di ritorno dei quarti di finale.

Corinthias Vasco 

Il match di andata si è chiuso sullo 0-0. Il Corinthias campione del Brasile in carica cercherà di eliminare i propri connazionali grazie alle giocate di Paulinho e Ralf due pezzi pregiati del calciomercato.



Santos Velez

Il Santos di Elano, Neymar e Ganso cercherà di ribaltare la sconfitta per 1-0 patita in Argentina, il Velez lotterà per arrivare in semifinale contro la vincente di Corinthias Vasco

Fluminense Boca Juniors

La Fluminense deve ribaltare lo 0-1 dell'andata con il gol di Mouche, gli argentini dovranno difendersi e ripartire in contropiede

Universidad de Chile Libertad

Si parte dal 1a1 ed i cileni sono nettamente favoriti

domenica 20 maggio 2012

Ligue 1 Montpellier campione !!!


Il Montpellier vincendo per due reti ad uno sul campo dell'Auxerre resiste all'assalto del Psg e vince per la prima volta nella sua storia il campionato di Ligue 1 francese. Una grande squadra che si è dimostrata continua per tutto l'arco della stagione e che ha saputo esprimere un bel gioco e tanto carattere doti importanti unite da una freddezza e un'ottima gestione del vantaggio in classifica nelle ultime giornate di campionato. Nel giorno della vittoria si segnala la doppietta di Utaka e le intemperanze dei tifosi dell'Auxerre che hanno costretto la terna arbitrale a sospendere ripetutamente la partita. Il miglior marcatore è stato il bomber Giroud con 21 reti e  con ben 9 assist seguito con 12 reti da Belhanda.
Il Montpellier è il diciannovesimo club della storia a vincere la Ligue1 e c'è riuscito con il tredicesimo budget della lega, grande merito ai ragazzi del Montpellier che avranno una meritatissima festa in città.
Il Psg si accontenta dell'accesso diretto alla prossima Champions League, mentre il Lille dovrà cercare di accedervi tramite i preliminari.
Delusione per il Psg di Ancelotti, il tecnico italiano subentrato a Koumbarè aveva rilevato il club parigino primo in classifia e nonostante i numerosi acquisti e i tanti milioni di euro spesi dalla proprietà araba non è riuscito a portare a Parigi l'agognato titolo, tempi duri per Carletto, che dovrò giustificare nella prossima stagione il lauto ingaggio ottenuto che ha fatto storcere il naso ai supporters francesi.

Al Napoli la coppa Italia

Il Napoli sconfigge per due reti a zero la Juventus all'Olimpico di Roma e conquista con merito la sua quarta coppa italia, infliggendo alla Juventus la prima sconfitta stagionale.
Le reti nel secondo tempo, di Cavani su rigore dopo un atterramento di Lavezzi da parte di Storari e nel finale è Hamsik a chiudere il match con un delizioso tiro. E' stata l'ultima partita di Del Piero con la Juventus e quasi sicuramente l'ultima nel calcio italiano.

Tennis Internazionali d'Italia




Splendida giornata di tennis agli internazionali d'Italia di tennis a Roma, si inizia con la finale del doppio femminile dove la collaudatissima coppia azzurra Errani-Vinci si aggiudicano agevolmente l'incontro con le russe Makarova-Vesnina per 6-2, 7-5 conquistando anche il torneo romano, dopo la splendida vittoria della settimana scora a Madrid.

Nel torneo femminile si è giocata la finale del singolo, dove la cinese Li testa di serie numero 8 del tabellone, ha confermato di essere fortissima sulla terra rossa, battendo con il punteggio di 6-4 nel primo set   la russa Maria Sharapova testa di serie numero 2 e vincitrice uscente, nel secondo set la cinese si porta avanti per 4-0 ma quando il match sembrava avviarsi alla conclusione, una reazione pazzesca della siberiana portava ad un incredibile rimonta con la Sharapova che rimetteva le cose in parità 6-4 per lei, il dominio continuava anche nel terzo set dove parte forte e si porta avanti 4-1, ma la cinese Li non molla, riprende la Sharapova, non sfrutta il match point e al tie break dopo un'interruzione lunghissima per pioggia cede alla russa per 7 punti a 5.

Nella finale maschile grande sfida tra Djokovic e Nadal, il serbo testa di serie numero 1 era il campione uscente grazie alla vittoria nella finale 2011 proprio contro il campione spagnolo, la pioggia non permette lo svolgimento del match che slitta a domani alle ore 12.

sabato 19 maggio 2012

La Champions League è del Chelsea


Il Chelsea vince ai rigori la Champions League, con il rigore decisivo di Drogba e conquista la sua prima coppa dopo la delusione della finale del 2008 a Mosca, quando gli errori di Terry e Anelka consegnarono la vittoria ai rivali del Manchester United. I londinesi di mister Di Matteo si impongono ai rigori sul campo dei tedeschi del Bayern Monaco, al termine di una bella partita finita in parità grazie ai gol di Muller al 83esimo e di Drogba al 88 esimo quando i bavaresi già pregustavano la festa. Nel primo tempo supplementare Cech respinge il rigore di Robben Ai rigori dopo l'errore di Mata, sono Olic e Schweinstiger a rovinare la serata dei padroni di casa. Nel complesso il Bayern ha giocato meglio ma i londinesi hanno saputo tenere testa e portare a termine un'impresa bellissima.

venerdì 18 maggio 2012

WTA Internazionali d'Italia



Il torneo femminile è giunto alle semifinali:
Li - Williams Serena

La cinese Li vincitrice del Roland Garros 2011 sta ritrovando una buona condizione di forma, viene da una convincente vittoria contro la Cibulkova, Serena Williams dopo aver appena vinto il torneo di Madrid, cerca importanti risposte sulle sue prestazioni sulla terra romana, più lenta di quella madrilena.

Sharapova - Kerber

La Sharapova campionessa in carica continua la sua marcia spedita nel torneo romano, difendendo ottimamente il titolo conquistato nella scorsa edizione, parte favorita contro la tedesca Kerber che viene da una convincente vittoria contro la ceca Kvitova.

Atp Master 1000 Roma


Il torneo è giunto alle semifinali, vediamo in dettaglio

Nadal - Ferrer

E' la rivincita della finale di Barcellona, dove Nadal l'ha spuntata dopo due set combattutissimi, Ferrer cercherà la rivincita anche se battere Nadal sulla terra rossa equivale a compiere un miracolo.

Federer - Djokovic

Federer sembra in un bellissimo momento di forma, dopo il successo di Madrid, Djokovic ancora in rodaggio, dopo le fatiche con Monaco è arrivata una splendida vittoria contro Tsonga, ne vedremo delle belle.

Bayern Chelsea la finale












Alla vigilia della finale di Monaco di Baviera sale l'attesa per questa finale giunta un pò a sorpresa alla luce delle eliminazioni di Barcellona e del Real Madrid. Il Bayern Monaco è favorito dai bookmakers per il fatto di giocare la finalissima nel proprio stadio, all'Allianz Arena già esaurito in ogni ordine di posti da diversi giorni.
In questa finale sono sette gli squalificati, Alaba, Badstuber e Luiz Gustavo per i tedeschi, Terry, Ivanovic, Ramires e Meirelles per gli inglesi.
Robben in dubbio per un attacco influenzale sembra recuperato e dovrebbe far parte del match.

Analizziamo le probabili formazioni premettendo che viste le numerose assenze sarà quasi un'impresa disperata riuscire a prevedere perfettamente le mosse dei due tecnici

Bayern modulo 4-2-3-1

Neuer
Lahm
Boateng
Tymoschuk
Rafinha
Kroos
Schweinstiger
Robben 
Muller
Ribery 
Gomez

A Disposizione

Butt
Usami
Riedmuller
Contento
Petersen
Olic
Pranjc

Il Bayern inserirà Tymoschuk in difesa, il biondo centrocampista ucraino ha una grande esperienza internazionale ma non è un eccellente difensore. 
In corso di partita Pranjc, Olic e Contento potrebbero avere comunque il loro spazio.

Chelsea modulo 4-2-3-1

Cech
 Bosingwa
Cahill
David Luiz
Cole
Mikel
Lampard
Mata
Kalou
Malouda
Drogba

A Disposizione

Turnbull
Paulo Ferreira
Romeu
Essien
Lukaku
Torres
Sturridge

Probabilmente a seconda del risultato potrebbe esserci spazio nel match per Essien se si vuole impostare un match di contenimento, per Sturridge per dare un ricambio ai fantasisti chiamati a supportare Drogba, l'asso nella manica potrebbe essere Torres.

E' la seconda finale nella storia del Chelsea, dopo il subentrante Grant, tocca al subentrante Di Matteo dare al patron Abramovich l'agognata coppa




Stoner annuncia il ritiro dal motomondiale


Il pilota Casey Stoner, due volte iridato nella classe regina del motomondiale, ha annunciato che al termine della stagione agonistica in corsa si ritirerà dalle corse. Pilota dal talento eccezionale e dalla classe sopraffina ha deliziato gli amanti del motomondiale con duelli entusiasmanti contro piloti del calibro di Valentino Rossi, Pedrosa e Lorenzo. Il grande pilota australiano, 26enne, cercherà con la sua Honda di ottenere il suo terzo e ultimo mondiale.

mercoledì 16 maggio 2012

Europei 2012 Pre Convocati Germania


 
PRE-CONVOCATI
Portieri: Manuel Neuer (FC Bayern München), Tim Wiese (SV Werder Bremen), Marc-André ter Stegen (VfL Borussia Mönchengladbach), Ron-Robert Zieler (Hannover 96).

Difensori: Holger Badstuber (FC Bayern München), Jérôme Boateng (FC Bayern München), Benedikt Höwedes (FC Schalke 04), Mats Hummels (Borussia Dortmund), Marcel Schmelzer (Borussia Dortmund), Philipp Lahm (FC Bayern München), Per Mertesacker (Arsenal FC).

Centrocampisti: Lars Bender (Bayer 04 Leverkusen), Sven Bender (Borussia Dortmund), Toni Kroos (FC Bayern München), Thomas Müller (FC Bayern München), Mesut Özil (Real Madrid CF), Sami Khedira (Real Madrid CF), Marco Reus (VfL Borussia Mönchengladbach), André Schürrle (Bayer 04 Leverkusen), Bastian Schweinsteiger (FC Bayern München), Julian Draxler (FC Schalke 04), Mario Götze (Borussia Dortmund), İlkay Gündoğan (Borussia Dortmund), Lukas Podolski (1. FC Köln).

Attaccanti: Cacau (VfB Stuttgart), Miroslav Klose (S.S. Lazio), Mario Gomez (FC Bayern München)

domenica 13 maggio 2012

Europei 2012 Pre Convocati Italia




Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain), Morgan De Sanctis (Napoli), Emiliano Viviano (Palermo).
Difensori: Cristian Maggio (Napoli), Domenico Criscito (Zenit San Peitroburgo), Ignazio Abate (Milan), Federico Balzaretti (Palermo), Davide Astori (Cagliari), Salvatore Bocchetti (Rubin Kazan), Leonardo Bonucci (Juventus), Andrea Barzagli (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Andrea Ranocchia (Inter), Angelo Ogbonna (Torino).
Centrocampisti: Andrea Pirlo (Juventus), Claudio Marchisio (Juventus), Emanuele Giaccherini (Juventus), Daniele De Rossi (Roma), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Antonio Nocerino (Milan), Riccardo Montolivo (Fiorentina), Ezequiel Schelotto (Atalanta) Luca Cigarini (Atalanta), Alessandro Diamanti (Bologna), Marco Verratti (Pescara).
Attaccanti: Antonio Cassano (Milan), Mario Balotelli (Manchester City), Sebastian Giovinco (Parma), Antonio Di Natale (Udinese), Mattia Destro (Siena), Fabio Borini (Roma).

Manchester City Campione d'Inghilterra


Una prodezza di Aguero al 93 esimo minuto dà il titolo di campione d' Inghilterra al Manchester City dopo quarantaquattro anni, facendo esplodere di gioia i tifosi dei citizens che al 91 esimo vedevano la propria squadra sotto per 1-2 nel match interno contro il QPR. Un gol di Dzeko al primo minuto di recupero aveva riaperto le speranze, il gol di Aguero ha dato il titolo agli uomini di mister Mancini, che arrivati a pari punti con i rivali cittadini del Manchester United hanno potuto sfruttare la miglior differenza reti.

mercoledì 9 maggio 2012

Falcao stellare, Europa League colchoneros !


A Bucarest va in scena la finale di Europa League 2011-2012, si affrontano in un sentitissimo derby spagnolo i baschi dell'Athletic Bilbao e l'Atletico Madrid. Partita sentitissima dalle due tifoserie da sempre rivali per motivi prettamente politici e culturali, anche se la squadra madrilena fu fondata nel 1903 da dei giovani ingegneri baschi che studiavano a Madrid. L'Athletic guidato da Bielsa è stata una splendida sorpresa in questa stagione, giocando partite splendide e con trame di gioco davvero uniche, eliminando addirittura il Manchester United espugnando l'Old Trafford. L'Atletico Madrid allenata dal subentrante Simeone, ha espresso un buon gioco, a testimonianza di un'ottima organizzazione tattica, annovera tra le sue fila il bomber Falcao già vincitore nella scorsa edizione dell'Europa League con il Porto realizzando il gol decisivo di testa contro il Braga. Per l'Atletico Madrid si tratterebbe in caso di vittoria della sua seconda Europa League dopo la vittoria del 2010 per due reti ad una contro gli inglesi del Fulham, con una splendida doppietta di Diego Forlan.
La partita sembra subito molto equilibrata ma viene sbloccata da una magia di Falcao che con un imparabile sinistro a giro che termine sotto l'incrocio dei pali fulmina il portiere dell'Athletic Iraizoz. Il Bilbao reagisce e si rende pericoloso con Munain e LLorente ma un errore di Amorebieta permette a Falcao di trafiggere per la seconda volta Iraizoz, è il raddoppio per i madrileni, i baschi sono al tappeto.
Nel secondo tempo l'Athletic prova a reagire, i ragazzi di Simeone controllano agevolmente e con delle ripartenze mettono in apprensione gli avversari specie con un bel destro di Adrian, mentre con Falcao riesce a gestire palloni importanti che permettono alle linee strettissime di difesa e centrocampo di rifiatare, elemento indispensabile in una partita molto combattuta e giocata con grande intensità come si conviene per una finale, soprattutto per l'Atletico Madrid che con la sua corsa e il grande pressing riesce a bloccare le fonti del gioco degli uomini di Bielsa, anche se al 72 esimo Gomez sparacchia alto dopo una buonissima azione di Iraola. Al 79 esimo Curtois è strepitoso su Susaeta che da distanza ravvicinata fallisce il gol che avrebbe riaperto la partia, sul capovolgimento di fronte grande azione di Falcao che sfiora il tris, è il palo a negargli la terza gioia personale. Al 85 esimo Diego al termine di una bellissima azione personale realizza il terzo gol, punizione troppo severa per l'Athletic, ormai la coppa è decisa gli ultimi minuti servono solamente per la gioia dei madrileni e la disperazione dei baschi che chiudono con orgoglio colpendo una traversa con Ibai al 92 esimo. 

lunedì 7 maggio 2012

Serie A: Lotta Champions e lotta salvezza

All'Udinese, ora da sola al terzo posto, manca un punto per l'aritmetica qualificazione ai preliminari di Champions. A quota 62, infatti, potrebbe essere raggiunta dalla sola Lazio, con cui però è in vantaggio negli scontri diretti. In caso di sconfitta domenica prossima a Catania, l'Udinese potrebbe essere scavalcata dalla Lazio stessa. Oppure venire raggiunta a quota 61 dal Napoli, dall'Inter o da tutte e due e in tutti e tre i casi avrebbe la peggio. Con un arrivo a tre squadre a 61, la classifica avulsa darebbe il terzo posto al Napoli (10 punti), il quarto all'Udinese (4) e il quinto allInter (3). Con la vittoria dell'Inter domenica prossima, ovviamente, la Lazio resterebbe a 59 punti, chiudendo al sesto posto.
NAPOLI E LAZIO - La Lazio ha una sola combinazione utile per arrivare terza: deve battere l'Inter e sperare che l'Udinese perda a Catania. Più complicata la combinazione favorevole al Napoli: la squadra di Mazzarri è terza solo se batte il Siena, l'Udinese perde e la Lazio non vince. In questo caso aggancerebbe l'Udinese a quota 61 e avrebbe la meglio per gli scontri diretti (una vittoria e un pari). I
INTER - L'Inter può andare in Champions solo in un caso: arrivo a quota 61 con la sola Udinese. Occhio comunque ai piazzamenti: chi chiuderà al sesto posto giocherà il preliminare più l'eventuale play off per andare alla fase a gironi di Europa League.
Per la lotta salvezza il Genoa sarebbe salvo con un pareggio in caso di vittoria del Lecce, l'unica possibilità di salvezza per il Lecce è di vincere a Verona e che il Genoa perda in casa con il Palermo, per via della migliore differenza reti i salentini a questo punto rimarrebbero in serie A ma questo appare francamente un miracolo 

Ultimo turno in Serie A

Napoli Siena
Lazio Inter
Catania Udinese
Genoa Palermo
Chievo Lecce

Euro 2012 Olanda Pre convocati





PORTIERI: Erwin Mulder (Feyenoord), Jasper Cillessen (Ajax), Maarten Stekelenburg (Roma), Michel Vorm (Swansea City), Tim Krul (Newcastle);

DIFENSORI: Wilfred Bouma (PSV Eindhoven), John Heitinga (Everton), Joris Mathijsen (Malaga), Stefan de Vrij (Feyenoord), Ron Vlaar (Feyenoord), Gregory van der Wiel (Ajax), Jetro Willems (PSV Eindhoven), Khalid Boulahrouz (Stoccarda), Erik Pieters (PSV Eindhoven), Nick Viergever (AZ Alkmaar);

CENTROCAMPISTI: Vurnon Anita (Ajax), Mark van Bommel (Milan), Nigel de Jong (Manchester City), Siem de Jong (Ajax), Hedwiges Maduro (Valencia), Adam Maher (AZ Alkmaar), Stijn Schaars (Sporting Lisbona), Wesley Sneijder (Inter), Kevin Strootman (PSV Eindhoven), Rafael van der Vaart (Tottenham Hotspur), Georginio Wijnaldum (PSV Eindhoven), Urby Emanuelson (Milan);

ATTACCANTI: Ibrahim Afellay (Barcellona), Klaas Jan Huntelaar (Schalke), Ola John (Twente), Luuk de Jong (Twente), Dirk Kuyt (Liverpool), Jeremain Lens (PSV Eindhoven), Luciano Narsingh (Heerenveen), Robin van Persie (Arsenal), Arjen Robben (Bayern Monaco).


Ecco i 36 convocati di mister Bert Van Marwijk

Lo scudetto è della Juventus !!!


La Juventus vince per due reti a zero sul neutro di Trieste, in casa del Cagliari e sfruttando la concomitante sconfitta del Milan nel derby meneghino, si laurea per la ventottesima volta campione d'Italia. La squadra di mister Conte giunge vittoriosa al traguardo più ambito, con l'eccezionale merito di essere imbattuta ad una giornata dal termine della stagione. Cavalcata incredibile dei bianconeri, che non erano di certo partiti con i favori del pronostico, al termine della campagna estiva di Agosto, si imputava alla dirigenza la mancanza di acquisti specie nel settore arretrato, nonostante questo, squadra imbattuta e miglior difesa, con annessa la finale di Coppa Italia raggiunta e ancora da disputare, da favorita, contro il Napoli.
Insieme a mister Conte l'uomo chiave è stato Pirlo, non confermato dal Milan, causa numerosi infortuni, il regista bresciano ha preso letteralmente in mano il centrocampo bianconero, aiutando il cileno Vidal a raggiungere livelli di prestazioni eccellenti ed il giovane Marchisio a fare il definitivo salto di qualità che lo posiziona tra i centrocampisti più completi nel panorama internazionale. Difensori sempre attenti e costanti, grande affidabilità se si eccettua qualche defaillance di Bonucci, squadra molto corta, compatta e che ha sempre tenuto le redini del gioco creando tantissime occasioni da gol. Nella probabile ultima stagione bianconera non sono mancati lampi di classe sopraffina del capitano Alex Del Piero, ricorderemo di lui il gioiello su punizione contro la Lazio a pochi minuti dalla fine, regalando ai bianconeri punti chiave per lo scudetto.
Scudetto ampiamente meritato, la rincorsa al ruolo che storicamente le si addice si è finalmente compiuta, dopo il ritorno dalla Serie B del 2006 si chiude il cammino che ha riportato i bianconeri al titolo di campioni d'Italia.

venerdì 4 maggio 2012

Serie A Giornata 37


Il campionato di Serie A 2011-2012 è arrivato alla penultima giornata, con duelli accesi in zona scudetto, Champions e in zona salvezza. La Juventus, reduce dal pari interno con il Lecce, causa un erroraccio di Buffon, si presenta alla trasferta di Trieste contro il Cagliari forte di un punto di vantaggio sul Milan e di una condizione fisica invidiabile. I rossoneri dal canto loro saranno impegnati in un difficilissimo derby contro l'Inter.
La lotta per la Champions League vede impegnate il Napoli, che andrà a Bologna e l'Udinese che ospiterà la pericolante Genoa, le due squadre sono a pari punti, ma la classifica avulsa premia i partenopei.
In zona salvezza è volata per evitare la retrocessione tra il Lecce che ospita la Fiorentina, i toscani hanno bisogno di un punto per la salvezza matematica, i salentini dovendo recuperare tre punti al Genoa dovrà lottare strenuamente per la vittoria. Il Genoa invece come detto andrà sul difficile campo dell'Udinese.
Analizziamo le partite nel dettaglio

Novara Cesena
Le due squadre ormai retrocesse si affronteranno al Piola di Novara senza obiettivi di classifica, in una partita presumibilmente aperta e senza grossi tatticismi.

Lecce Fiorentina
I salentini senza Cuadrado e Muriel sono chiamati alla vittoria, i toscani dopo l'allontanamento di mister Rossi, hanno bisogno del punto salvezza

Udinese Genoa
Friulani con Di Natale acciaccato proveranno a rendere dura la qualificazione alla Champions al Napoli, consolidando di conseguenza la posizione in Europa League. Il Genoa cercherà preziosissimi punti salvezza

Bologna Napoli
Il Bologna già salvo affronterà con numerose defezioni, tra le quali quella della stella Ramires, un Napoli motivatissimo a raggiungere il preliminare di Champions League. Partenopei favoriti

Roma Catania
Giallorossi in cerca di un disperato recupero per la qualificazione in Europa League, con mister Luis Enrique vicinissimo al divorzio di fine stagione, gli etnei rivelazione del campionato guidati da Montella cercheranno di fare bella figura. 500 esima presenza in Serie A, tutte con la stessa maglia per capitan Totti.

Atalanta Lazio
I bergamaschi in ottima forma ospiteranno una Lazio decimata ed in corsa per l'Europa League, sarà dura per gli uomi di Reja.

Cagliari Juventus
La Juventus insegue i tre punti e il sogno scudetto, di fronte un Cagliari già salvo, ma che all'andata mise in seria difficoltà i bianconeri

Inter Milan
Il derby di Milano, il Milan per continuare la rincorsa allo scudetto, l'Inter dopo aver svanito l'obiettivo Champions dovrà consolidare la propria posizione per l'Europa League.

Palermo Chievo
I siciliani saluteranno per questa stagione il pubblico amico con l'obiettivo di disputare un bel match, i veronesi già salvi potranno giocare senza assilli di classifica queste ultime due giornate di campionato

Siena Parma
Squdre già salve, pronte a sfidarsi a viso aperto, i toscani tra le mura amiche hanno sfoderato spesso bellissime prestazioni, i ducali vengono da ben 5 vittorie consecutive.



giovedì 3 maggio 2012

La Liga 2012 è del Real Madrid !


Il Real Madrid sbanca per tre reti a zero il San Mamès di Bilbao e si proclama campione di Spagna con due giornate di anticipo. La trentaduesima vittoria nella liga nella straordinaria storia delle merengues assume un valore particolare in quanto i blancos sono riusciti a fermare l'egemonia dello straordinario Barcellona di Pep Guardiola, battendolo con merito nel recente match di Aprile al Camp Nou.
Il tecnico Josè Mourinho in conferenza stampa ha spiegato ai cronisti che questo è stato tra i sette titoli nei massimi campionati, vinti a livello personale, il più difficile, in quanto il Barcellona si è dimostrato un grande rivale anche se sottolineando con una vena polemica come a suo avviso i catalani a volte hanno beneficiato di rigori dubbi a proprio favore.
Il capitano e simbolo del Real Madrid e della Spagna, il portierone Iker Casillas è raggiante e parla di una Liga dominata dall'inizio alla fine non condividendo le parole odierne del mister del Barcellona Guardiola.
Anche Cristiano Ronaldo pone l'accento sulla grande impresa compiuta alla luce dei sette punti di vantaggio sui catalani secondi, soffermandosi sulla lotta con Messi per il titolo di pichichi, afferma che sono più importanti le vittorie di squadra che quelle individuali. Cristiano Ronaldo ha segnato 44 reti, mentre l'argentino Messi è a quota 46 reti, mancano due partite alla fine, vedremo chi la spunterà in questa sfida animata dall'accesa rivalità tra i due giocatori migliori del mondo. A fine partita brutto gesto del portoghese ai danni di Javi Martinez.
Un grande contributo alla conquista della Liga è stato quello del bomber argentino Higuain con 23 reti, autore del gol del vantaggio nella difficile trasferta a Bilbao, si è spesso alternato come centravanti con il francese Benzema, peraltro autore di 20 reti, facendosi trovare sempre pronto.
Il Real Madrid ha ampiamente meritato il titolo, mostrandosi più continuo e più determinato del Barcellona, la squadra di Mourinho a due partite dal termine ha segnato 115 reti subendono 30, una differenza reti di +85 veramente eccezionale.
Il Real inoltre sta progettando la prossima stagione e sul fronte del calciomercato, sembra vicinissima la stella del Benfica Witsel.
Nella terzultima giornata segnaliamo il 4-1 interno del Barcellona sul Malaga, con il Camp Nou che ha osannato il tecnico Guardiola che alla fine della stagione lascerà la guida tecnica dei blaugrana, segnaliamo inoltre l'importante vittoria per 4-0 del Valencia fondamentale per il terzo posto. In coda importanti vittorie per Granada e Villareal.

martedì 1 maggio 2012

Serie A Giornata 36

Partite

Chievo Roma
Il Chievo Verona è praticamente certo della salvezza raggiunta, la Roma abbandonata la corsa per il terzo posto proverà a recuperare per raggiungere l'Europa League.

Napoli Palermo
Il Napoli è la squadra fovorita per il terzo posto, il Palermo potrebbe cercare un punto salvezza, favoriti i partenopei

Catania Bologna
Squadre già salve, si giocherà senza l'assillo dei tre punti. Etnei favoriti

Cesena Udinese
Romagnoli retrocessi, i friulani inseguono il sogno Champions con il dubbio Di Natale, giocherà il numero 10 ?

Fiorentina Novara
La Fiorentina dopo una stagione travagliata cercherà i tre punti che la porterebbero alla salvezza, si affideranno al talento di Jovetic e all'imprevedibilità di Cerci

Juventus Lecce
La Juventus lanciata verso lo scudetto deve tenere il Milan a distanza di tre punti. Il Lecce dopo aver compromesso la salvezza nella gara interna con il Parma cercherà il colpaccio contro l'imbattuta Juventus, i salentini dovranno recuperare di qui alla fine un punto sul Genoa

Lazio Siena
La Lazio oltre ai numerosi assenti farà a meno anche da qui alla fine del campionato di Dias e Marchetti per la rissa di Udine. La squadra capitolina proverà a raggiungere il terzo posto. Il Siena è praticamente salvo.

Milan Atalanta
Il Milan dovrà recuperare in classifica sulla Juventus, impresa difficile, visto l'ottimo momento dei bianconeri, Ibrahimovic guiderà l'attacco ad un' Atalanta in gran forma e rivelazione del campionato

Parma Inter
Il Parma viene da quattro vittorie consecutive, l' Inter del mister Stramaccioni è in netta risalita e vorrà continuare la corsa al terzo posto, le motivazioni dicono Inter, ma il Parma è in ottima forma

Genoa Cagliari
Scontro determinante per la lotta salvezza, il Genoa ha un punto di vantaggio sul Lecce, ma avrà lo svantaggio di giocare in casa a porte chiuse, il Cagliari non è ancora matematicamente salvo, ma la situazione non è preoccupante. Genoa favorito, l'uomo chiave sarà Palacio.



Juventus77
Milan74
Inter55
Lazio55
Napoli55
Udinese52
As Roma    51
Catania47
Parma47
Atalanta46
Bologna45
Chievo44
Siena43
Cagliari42
Palermo42
Fiorentina41
Genoa36
Lecce35
Novara28
Cesena22